header


AVVISI E COMUNICAZIONI
PER GLI STUDENTI


I.T.S.TRIBE NEWS

GIORNALE d'ISTITUTO




Progetto BLOG di classe

fermiduepuntozero.blogspot








PROGETTO DI ORIENTAMENTO

FIxO



Iscritti al gruppo

  Foto
 

comenius 2013
COMENIUS

Dritti a scuola

 


(ITALIANO)

Oggetto: Monitoraggio progetto "Diritti a scuola" - Tipo A, finalizzato al recupero delle competenze di Italiano.
1^ anno di attuazione del progetto, a.s. 2010-2011.

Tipologia dei destinatari e formazione dei gruppi classe I destinatari del progetto sono stati gli studenti delle prime classi. Nella fase iniziale sono stati individuati dai Consigli di classe, nel mese di dicembre 2010, distinguendo gli alunni che avevano difficoltà nella produzione di testi e difficoltà espressive (tipologia A) dagli alunni che presentavano anche difficoltà di comprensione del testo, carenze grammaticali e nella lettura, problemi di metodo di studio e di organizzazione del lavoro a casa (tipologia B). I docenti hanno utilizzato in questa fase un´apposita scheda di rilevazione (allegato 1). Sono stati costituiti complessivamente n^ 2 moduli, assegnati ad altrettanti docenti, ciascuno formato da n^ 3 gruppi classe:
-1 gruppo-classe di tipologia A, a cui sono state destinate n^ 70 ore (64 ore al netto delle attività funzionali all´insegnamento).
-2 gruppi-classe di tipologia B, a cui sono state destinate n^ 140 ore ciascuno (128 ore al netto delle attività funzionali all´insegnamento).

Organizzazione didattica
I docenti esterni hanno effettuato gli interventi di recupero in orario curricolare su gruppi-classe di studenti della stessa tipologia. Questi hanno lasciato la classe di appartenenza in alcune ore settimanali, secondo un orario prestabilito, per formare il gruppo di recupero che si è riunito separatamente.. Agli alunni della tipologia A sono state assegnate mediamente n^ 4 ore settimanali di recupero, a quelli della tipologia B n^ 7 ore, attuando così una quota massima di flessibilità del monte ore settimanale pari al 21%. Per evitare che la quota di flessibilità ricadesse sempre sulle stesse discipline, l´orario dei corsi di recupero è stato variato all´incirca ogni mese.

Metodologia didattica
Problem solving
Monitoraggio in itinere - marzo 2011
Il monitoraggio in itinere è stato effettuato nel mese di marzo 2011, quando i Consigli di classe si sono riuniti per la redazione del pagellino a metà pentamestre, come attività programmata. Per ciascun alunno partecipante al corso di recupero sono stati rilevati gli esiti raggiunti in termini di profitto e partecipazione. I dati sono stati inseriti in una scheda (allegato 2) che è stata compilata in parte dal consiglio di classe, in parte dal docente esterno e in parte dal referente del progetto. Nella scheda sono stati messi in evidenza, tra l´altro, la situazione di profitto prima dell´attivazione dei corsi di recupero e al momento del monitoraggio, nella disciplina interessata e complessivamente nelle altre discipline. Ciò per valutare eventuali impatti del corso di recupero sul rendimento nelle discipline non direttamente interessate. I dati statistici sono stati riportati in una tabella riassuntiva (allegato 3). Dalla tabella si evince quanto segue:
1) tasso di frequenza positivo, circa il 66%
2) alcuni alunni hanno ritenuto di non avvalersi dell´opportunità del corso di recupero, circa il 19%
3) oltre un terzo degli alunni frequentanti hanno migliorato il profitto in Italiano e la media del profitto nelle varie discipline, di almeno di mezzo punto, rispetto alla situazione del 1^ trimestre quando il corso di recupero non era ancora iniziato. Altrettanti alunni hanno fatto registrare un peggioramento della media nel profitto.
4) i consigli di classe hanno deliberato che quasi tutti gli studenti debbano continuare a frequentare il corso di recupero. Sono stati effettuati n^ 4 nuovi inserimenti.

Il Gruppo Operativo di Progetto ha valutato nel complesso positivamente questi risultati, ottenuti nel periodo intermedio del corso di recupero e hanno ritenuto che a conclusione del percorso possa essere raggiunto il traguardo apprezzabile di recuperare, sino a settembre 2011, circa il 20% degli studenti frequentanti il corso. Per coinvolgere maggiormente gli alunni e i loro genitori nelle attività previste dal progetto, si è data: a) comunicazione dei risultati di profitto e di frequenza ai genitori degli alunni frequentanti;
b) avviso e sensibilizzazione verso i genitori degli alunni individuati nell´ultima riunione dei consigli di classe riguardo alle attività del progetto "Diritti a scuola"

Monitoraggio finale - giugno 2011
Il monitoraggio finale si è basato sui dati oggettivi rilevati attraverso un´apposita scheda (allegato 4) dal referente del progetto. I dati riguardano gli esiti di profitto raggiunti dagli studenti che hanno frequentato il corso di recupero. I dati sono stati riassunti statisticamente in una tabella (allegato 5) e, per alcuni aspetti essenziali, riportati in grafici (allegato 6). In particolare:
- i 56 alunni partecipanti hanno frequentato mediamente il 57% delle ore ad essi assegnate;
- il 45% non è stato promosso, il 16% è stato promosso ed il 39 % è stato sospeso in giudizio. Ciò consente di quantificare un esito presumibile complessivo di promossi a settembre intorno a 45 % rispetto al totale degli alunni partecipanti al progetto.
- Gli studenti che hanno frequentato il corso di recupero per almeno il 30% delle ore assegnate hanno migliorato, nella maggior parte dei casi (70 % circa), il profitto sia nella disciplina oggetto del corso di recupero sia nel complesso delle altre discipline. Mentre chi ha frequentato il corso di recupero per meno del 30% delle ore, il miglioramento nel profitto si è verificato solo nel 22% dei casi.
- La maggioranza degli studenti individuati dai consigli di classe (il 56 %) aveva una media nel profitto alla fine del 1^ trimestre (prima dell´inizio dei corsi di recupero) minore di 4,50. Il numero di alunni con questa media è andato diminuendo nel tempo sino ridursi al 40%.
- Degli alunni partecipanti al progetto, aventi inizialmente una media nel profitto minore di 4,50, il 28% è stato sospeso in giudizio. Tenuto conto dei dati statistici pregressi riguardo alle promozioni ottenute a settembre dagli alunni sospesi in giudizio, si può affermare che presumibilmente il 20% sarà promosso. Questo risultato è da considerarsi positivo sul piano dell´efficacia dell´intervento di recupero realizzato attraverso il progetto "Diritti a scuola". L´anno scorso, di tutti gli studenti delle classi prime che avevano una media nel profitto alla fine del 1^ quadrimestre minore di 4,50, il 16% fu promosso a conclusione dell´anno scolastico (settembre 2010).

Della presente relazione fanno parte integrante gli allegati : 1 - 2 - 3 - 4 - 5 -6.

Francavilla Fontana, 23/06/2011

prof. Pasquale Camarda

ITALIANO

Allegato 1 Allegato 2 Allegato 3 Allegato 4 Allegato 5 Allegato 6
MATEMATICA

 

 

 







con Logo Google
Valid XHTML 1.0 Transitional
Valid CSS!


Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in D:\inetpub\webs\itisffit\contatore.php on line 23
.

• Area riservata   .





.